Concerti


+++ Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito +++ 

Venerdì 14 luglio 

- Ore 20: live acustico con In Itinere e 1duo (Virginia Agnoli e Carlo Dadi)

- Ore 22,30: MEGANOIDI

img005

La storia dei Meganoidi comincia a Genova, dove la band si forma nel 1997 e l’anno successivo dà alle stampe Supereroi VS Municipale, EP d’esordio completamente autoprodotto che rivela, seppur ad uno stadio ancora embrionale, quelli che saranno i tratti distintivi di ogni futuro progetto dei Meganoidi: autoproduzione ed autodeterminazione artistica. Il consenso ottenuto da questo demo (che andrà esaurito) permette al gruppo di intensificare l’attività live e di essere chiamato a calcare il palco al fianco di importanti band nazionali e internazionali. Nata con grosse influenze ska-core venato di punk, la band ha negli anni mutato stile fino ad approdare attualmente al progressive rock.  Il 27 gennaio 2001 il gruppo viene invitato ad aprire il concerto degli Offspring al Filaforum di Milano. Nel settembre il brano Supereroi viene scelto come secondo singolo e la sua uscita viene accompagnata dalla realizzazione del relativo videoclip. L’attività live del 2002 culmina con la partecipazione della band ad alcuni dei più importanti festival nazionali (tra i quali “Heineken Jammin’ Festival”, “Indipendent days Festival”, “MTV day”). Sono passati 14 anni dal loro primo concerto a Genova ed ora, nelle note di questo ultimo lavoro, festeggiano la loro voglia di essere da sempre quello che hanno da sempre voluto essere, semplicemente un gruppo che propone quello che gli piace. Il loro tour ripercorrerà tutta la loro storia, dall’inizio fino ad oggi, un vero e proprio live racconto.

- ore 00.30: Farisan Hi-Fi dj set
_______________________________________________________________________________________

Sabato 15 luglio 

- Ore 20: live acustico con i Kolot

pigro-in-tour

- Ore 22.30: Pigro in tour – Omaggio a IVAN GRAZIANI 

A vent’anni dalla scomparsa del grande Ivan Graziani, il Festival della solidarietà rende omaggio all’indimenticato cantautore e chitarrista italiano: “Pigro in tour” è il tributo ufficiale a Ivan, guidato dal figlio Tommy e da alcuni storici musicisti.

Questo nuovo spettacolo (evoluzione di Viaggi e Intemperie, l’omaggio a Ivan nato nel 2010 da una scaletta trovata in una vecchia valigia) propone un repertorio ancora più ampio, in cui ai grandi successi come Agnese dolce Agnese, Firenze, Pigro, Lugano Addio, Monna Lisa, Il chitarrista si affiancano brani meno noti ma altrettanto toccanti e attuali quali Kryptonite, I Lupi, Fame, Il prete di Anghiari e tanti altri.

Uno spettacolo in cui le canzoni sono le vere protagoniste, cantate da tre voci molto differenti ma in modo assolutamente credibile e sincero. Sul palco, oltre al figlio di Ivan, Tommy Graziani alla batteria, ci saranno due storici musicisti che con Ivan hanno condiviso il palco in molti concerti: Bip Gismondi (chitarre elettriche, voce, flauto e banjo) e Carlo Simonari (tastiera, voce, chitarra acustica e fisarmonica). Al basso Marco Battistini, anche lui ormai veterano di questo repertorio e l’ultimo arrivato Angelo Casagrande al violoncello, chitarra acustica e voce.

 

Ore 00.30: Parola dj set

 

_______________________________________________________________________________________

Domenica 16 luglio

- Ore 20: live acustico con i Barba e capelli (Patrizia Pieroni, Diego Borchiellini e Marco Martinelli )

lucio-dalla

 

- Ore 22: Tributo a LUCIO DALLA 

Un viaggio fra musica e parole alla scoperta del cantautore bolognese scomparso da pochi anni. Correva l’inverno 2013 quando vedeva la luce “A modo mio quel che sono l’ho voluto io…”, spettacolo-canzone dedicato all’immenso Lucio Dalla e ideato da Nicola Lepri e Michela Galeotti.
E’ da quell’emozionante esperienza che si sviluppa il progetto di tributo musicale a Lucio Dalla: dagli immortali brani come “4 marzo ‘43” e “Caruso” a perle come “Canzone” e “Disperato erotico stomp” fino ad arrivare a brani degli Stadio, la storica band che ha accompagnato Dalla più volte nel corso della sua lunga carriera.
Un’immersione nelle profondità della canzone d’autore dove convergono e si toccano parole, provocazioni, poesia e jazz. Un viaggio in cui tutti i passeggeri, giovani e meno giovani, potranno scoprire come è “profondo il mare”. Alle voci Livio Savini ed Arianna Bruschi, le chitarre affidate a Nico Pruscini e Carlo Dadi, alle tastiere Lorenzo Landi, al basso Tommaso Bambagiotti, alla batteria Riccardo Bigotti e al sax Ruben Marzà.

 

- A seguire: gran finale con SIMONE MAGI in arte “il Boss” in concerto