Conferenze


Venerdì 14 luglio – ore 18.00

Al di là del muro
La questione israelo-palestinese

Incontro con Ali Rashid – politico e giornalista, primo segretario della Delegazione palestinese in Italia

num007rashid

Ali Rashid è da tempo impegnato in una lotta a cavallo tra l’Europa e il Medio Oriente per la cessazione del conflitto armato nella questione palestinese. Laureato in Scienze politiche ed eletto parlamentare della Repubblica italiana nel 2006, è stato segretario nazionale dell’Unione degli Studenti palestinesi e ha fatto parte dell’Unione generale degli scrittori e giornalisti palestinesi. Dal 1987 è Primo Segretario della Delegazione generale palestinese in italia. Si è fatto promotore, insieme a Moni Ovadia, di Comitati popolari per favorire la pace nella regione.

Quello che divide Israele e Palestina è sicuramente uno dei confini più emblematici del nostro tempo. Ali Rashid ci accompagnerà in una riflessione su questa realtà, a partire dal suo impegno in prima persona per promuovere la pace e il rispetto dei diritti umani in Medio Oriente.

__________________________________________________________________________________

Sabato 15 luglio – ore 17.30

Avanti tutta!
Quando il limite diventa orizzonte

Incontro con Leonardo Cenci – maratoneta e fondatore di “Avanti tutta onlus”

leonardo-cenci-640-x-431

“Abitare i confini” non è solo riuscire ad andare incontro all’altro, ma è anche fare i conti con i nostri limiti, con le barriere che la vita ci pone davanti. La storia di Leonardo racconta la possibilità di superarle e trasformare i limiti in orizzonti.

Appassionato maratoneta nelle fila dell’Avis di Perugia, dal 2012 Leonardo Cenci combatte con coraggio contro il cancro. È il fondatore di “Avanti tutta Onlus”, associazione che promuove l’affiancamento dell’attività sportiva alla terapia medica, nella convinzione che uno stile di vita e un approccio mentale sano siano grandi alleati per combattere le malattie. Nel novembre del 2016 è diventato il primo italiano a partecipare alla maratona di New York con un cancro in atto.

“Voglio lanciare un messaggio di speranza a tutta l’Italia. Voglio far capire che il cancro non è una malattia di cui aver paura, ma un vestito che va portato con dignità. Io corro, e vediamo se la malattia saprà starmi dietro. Se ce la faccio io, può farcela chiunque”.

__________________________________________________________________________________

Domenica 16 luglio – ore 17.30

Confine
Lo spazio dell’incontro

Incontro con Tonio Dell’Olio – Libera Internazionale, presidente della Pro Civitate Christiana di Assisi

don-tonio-dellolio

Il confine è cum-finis, linea che separa, ma allo stesso tempo unisce. È il tratto che definisce l’identità rispetto all’altro, ma anche ciò che è in comune con lui: il luogo dove l’incontro è possibile. È urgente, in questo tempo di muri e frontiere invalicabili, aprire soglie dove siano possibili condivisione e dialogo.
Ne parliamo con Tonio Dell’Olio, sacerdote pugliese, già fondatore e responsabile del settore internazionale di Libera – associazioni nomi e numeri contro le mafie, attualmente presidente della Pro Civitate Christiana di Assisi.

Dell’Olio ha collaborato con don Tonino Bello ed è stato coordinatore nazionale di Pax Christi, promuovendo iniziative sui temi dell’economia di giustizia e del disarmo. Già cappellano del carcere di massima sicurezza di Trani (Bari), ha operato in quartieri segnati da degrado e marginalità come i Quartieri Spagnoli di Napoli, dedicandosi ai minori e al recupero dei tossicodipendenti.
Ha contribuito a costituire la Rete Disarmo, è stato portavoce della Campagna per la pace in Sudan e tra i promotori della Campagna Italiana contro le Mine. Membro del direttivo della Tavola della Pace, ha collaborato a organizzare le edizioni dell’Assemblea dell’Onu dei popoli e la Marcia per la pace Perugia-Assisi dal 1993. Ha promosso inoltre momenti di incontro e dialogo tra rappresentanti di diverse tradizioni religiose, come contributo delle fedi alla costruzione della pace.